Parti

Ultimi inserimenti

Ultimi commenti

    agosto 2021
    P W S C P S N
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

    Tavolo da cucina per… Stirare

    Tavolo da cucina per… Stirare

    La stiratura non è mai stata una delle preferite dalle casalinghe, anche a volte, quando le cucine erano grandi, luminoso, caldo ed ergonomico. Quindi per rendere più facile la stiratura delle camicie, tovaglie o panni, vale la pena dotare la propria cucina della giusta attrezzatura, che, oltre a fungere da asse da stiro, sarebbe stato utilizzato come tavolo da cucina per vari scopi.

    La figura mostra una tabella, il cui design è stato così concepito, in modo che il piano del tavolo possa essere tagliato a metà della sua larghezza, collegare entrambe le parti con cerniere, uno di loro dovrebbe essere fissato in modo permanente al telaio di supporto, e l'altro si apre, equipaggiarlo dal basso con uno tipico, asse da stiro di lunghezza morbida 92 cm. Sotto la parte superiore, fissata in modo permanente al telaio, c'è ancora abbastanza spazio per due piccoli cassetti. Iniziamo la costruzione del tavolo con la preparazione di quattro pilastri per le gambe. Praticamente qualsiasi legno fornito è adatto a questo scopo, che sarà ben asciugato e senza nodi. La sezione trasversale delle barre dovrebbe essere 60×60 mm, che, dopo la piallatura, ci darà la sezione 57 richiesta nella struttura×57 mm. La lunghezza delle gambe del tavolo dovrebbe essere di ca. 71,5 cm.

    Quindi realizziamo elementi del telaio di supporto costituiti da doghe a1, a2, b1 io b2. Tavole con uno spessore di ca. 20 mm o listellare (può essere un pannello di particelle di legno impiallacciato con legno o unilam). Prestiamo attenzione, per mantenere il legno asciutto, perché le tavole bagnate si deformeranno in così poco tempo, che impediranno l'uso del tavolo, e nel caso estremo porteranno alla distruzione della struttura Le strisce a1 e a2 dovrebbero avere una lunghezza 115 cm, strisce b1 e b2 -7,2 cm, e la larghezza delle lamelle deve essere almeno 10 cm (puoi dare doghe più larghe, che rafforzeranno entrambi la rigidità della struttura, e consentirà anche la produzione di cassetti più profondi).

    Tagliare due fori rettangolari con una sezione trasversale di 20,3 nella striscia a1×7 cm, dove metteremo i cassetti.

    Gli elementi preparati del telaio portante devono essere uniti. Il metodo di assemblaggio dipende sia dal materiale utilizzato per le strisce a che b (cartone o cartone laminato), secondo la finitura superficiale del legno prevista. Quindi, viti lunghe e colla possono essere utilizzate per un rivestimento con pittura ad olio, per esempio wikol, mentre nel caso di listellari laminati, pioli in legno e vimini.

    Dopo aver incollato il telaio, controlliamo se l'assemblaggio è corretto (angoli retti tra le parti orizzontali e le gambe) e lo lasciamo almeno per 24 ore.

    Quindi creiamo una partizione stretta c con una sezione trasversale di 2.4×4 cm e l'involucro dei cassetti costituito da assi con dimensioni di 8×25,5 cm dotato di guide per cassetti – doghe in legno duro con una sezione trasversale di 1,5×1,0 cm incollato alla cassa dei cassetti. Tutti questi elementi, dopo aver accuratamente adattato e trattato la superficie, vengono incollati all'interno del telaio del tavolo con l'aiuto di wikol.

    Incolliamo due cassetti con dimensioni di 23x20x7 cm da compensato 12-18 mm e dotato di fondi in lamiera infeltrita verniciata, il cosiddetto hard, spessore 4 o 5 mm. Scegliamo le dimensioni dei cassetti in questo modo, in modo che possano essere inseriti negli appositi fori del telaio del tavolo senza resistenza, ma senza molto allentamento.

    Piano del tavolo, composto da due parti identiche d1 e d2 con dimensioni di 30×120 cm dovrebbe essere fatto di tavole spesse correttamente incollate, o da un listellare laminato. Colleghiamo entrambe le parti del piano con cerniere avvitate con viti per legno, in modo che dopo aver aperto il piano del tavolo non ci sia spazio tra le assi. Quindi attaccare la parte superiore al telaio del tavolo con pioli e colla. Prestiamo attenzione al fatto che la parte del piano del tavolo copre permanentemente i cassetti.

    Dopo aver piegato la parte superiore, attaccare una tavola con le dimensioni di 11 sul lato inferiore della parte mobile×36,8 cm, su di esso posizioneremo e incolleremo il telaio di supporto all'asse da stiro. Il telaio è composto dagli elementi g1 e g2 nonché h1 e h2 collegati con colla e viti. Solo sul telaio di supporto pronto lo metteremo e ripareremo (anche per colla e per pioli) l'asse da stiro corretto (e) realizzato in listellare ricoperto superiormente da due strati di una vecchia coperta (o meglio uno strato di feltro di spessore 10-15 mm) coperto di spessore, con un morbido tessuto di cotone. Questo tessuto dovrebbe essere piegato sotto l'asse da stiro, ben teso e inchiodato al legno con trame con grandi tamponi di cartone. I testi non dovrebbero essere inchiodati molto duramente, perché il copriasse si sporca abbastanza velocemente e bisogna toglierlo e lavarlo di tanto in tanto.

    Invece di coprire la tavola con il tessuto, puoi cucire una copertura adatta e tirarla sulla tavola, e, se necessario, rimuovere per il lavaggio.

    Il tavolo da stiro finito deve essere adeguatamente rifinito. È meglio usare uno smalto per legno di colore corrispondente (o contrastante) al colore di altri elettrodomestici da cucina.

    Stirare i vestiti su un tavolo del genere non sarà più piacevole che usare una tavola tradizionale, ma forse meno faticoso per la stabilità del tavolo, e quindi assi da stiro.


    Aggiungi un commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *