Parti

Ultimi inserimenti

Ultimi commenti

    giugno 2021
    P W S C P S N
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

    ATTREZZATURE E ATTREZZATURE PER OFFICINE A CASA

    ATTREZZATURE E ATTREZZATURE PER OFFICINE A CASA

    L'esecuzione di qualsiasi lavoro richiede l'adempimento di quattro condizioni di base: trovare un posto adatto per lavorare, preparazione dei materiali necessari, preparare tutti gli strumenti necessari e infine padroneggiarli (teorico e pratico) tecnologia di lavorazione per materiali specifici.

    Armeggiare in luoghi casuali rende impossibile svolgere un lavoro sistematico, ostacola l'uso di strumenti e materiali, ciò che è più importante, può disturbare gli altri membri della famiglia in entrambe le faccende domestiche, così come a riposo. Quindi è difficile chiedere, in modo che le azioni del tinkerer siano approvate, tanto più che rifiuti e rifiuti si accumulano sul pavimento durante la lavorazione di vari materiali, trucioli e limatura, la stanza è piena di polvere e odori di vernici e pitture, e rumore durante la lavorazione, soprattutto metalli, è molto fastidioso.

    La soluzione ideale sarebbe quella di allocare una stanza separata per un "laboratorio", tuttavia, le dimensioni ridotte degli appartamenti nelle costruzioni moderne raramente consentono di adattare una stanza separata a questo scopo. Pertanto, puoi provare a organizzare correttamente il seminterrato, se è asciutto e caldo, oltre ad utilizzare soffitta in casa unifamiliare per officina, e persino un cellulare.

    purtroppo, nella maggior parte dei casi, i fai-da-te non hanno tali opportunità e devono organizzare il loro laboratorio nell'appartamento. Come organizzare un piccolo angolo fai-da-te, per non rovinare la stanza e non disturbare gli altri?

    Prima di tutto, devi procurarti un armadietto appropriato per strumenti e materiali, perché fluttuano sui tavoli, mensole e davanzali, attrezzi o listellari basati su termosifoni, fogli di compensato o lamiera irritano il resto della famiglia.

    L'armadio non deve essere grande – abbastanza, se le sue dimensioni saranno ca. 140 X 80 X 30 cm.

    Quindi puoi adattare un mobile da cucina a questo scopo, le cui superfici esterne copriremo con pellicola autoadesiva decorativa – carta da parati in vinile, un colore abbinato al colore degli altri mobili nella stanza. Lo sfondo dovrebbe essere il cosiddetto. simile al legno, e il suo motivo è simile all'impiallacciatura dei mobili.

    Se abbiamo una piccola quantità di legno e compensato o anche una tavola infeltrita, possiamo costruire un armadio per attrezzi da soli.

    All'interno dell'armadio che devi realizzare – da pezzi di assi, doghe e compensato – scomparti adeguati per materiali e strumenti, perché ogni strumento e strumento deve necessariamente avere un posto fisso; solo allora sarà facile ritrovarli ogni volta senza perdere tempo.

    Piccoli utensili possono essere riposti in cassetti o in piccole scatole di cartone (vecchio imballaggio).

    Sulle unghie, viti, bulloni e dadi sono realizzati al meglio in compensato in un contenitore speciale con un numero appropriato di scomparti. I piccoli materiali possono anche essere conservati in piccole lattine, che deve essere abbastanza piatto, in modo che la rimozione di singoli elementi non sia difficile.

    Gli strumenti utilizzati più di frequente dovrebbero essere attaccati ai supporti in questo modo, in modo che possano essere rimossi con una sola mossa, e rimetterlo dopo l'uso. Per fare ciò, posizionare delle doghe di legno con ritagli adeguati per gli strumenti all'interno della parete posteriore dell'armadio.

    Vale la pena attaccare strisce di cartone bianco sulle doghe, su cui disegniamo la forma degli strumenti in un dato luogo con una penna nera; ciò faciliterà notevolmente il loro ritorno, perché non è necessario cercare i fori giusti nelle lamelle.

    Se la stanza dell'officina è troppo angusta, per posizionare un armadietto con gli strumenti al suo interno, puoi usare pezzi di doghe e compensato per costruire un armadio appeso a ganci conficcati nel muro. In modo che i ganci sostengano il peso del mobile, devono essere posizionati correttamente. A tale scopo è necessario praticare dei fori nel muro con un punzone al muro oppure forarli con un trapano munito di apposito trapano con tappi widia. I pioli di legno devono essere prima inseriti in questi fori, e poi attaccateci dei ganci lunghi e robusti.

    Invece di pioli di legno, puoi anche usare pioli di plastica e avvitarvi i ganci appropriati. Il mobile attaccato in questo modo non cadrà sicuramente. Entrambe le superfici interne della parete posteriore possono essere utilizzate per appendere gli strumenti in un simile armadio, e la superficie interna della porta.

    Oltre all'armadietto degli attrezzi, nell'officina è richiesto un solido tavolo, saldamente fissato a una base rigida. Potrebbe essere solo un tavolo da cucina fatiscente con cassetti, che verrà utilizzato per memorizzare strumenti più piccoli, scatole con chiodi, con viti, rondelle ecc..

    Anni fa, qualsiasi pubblicazione, incoraggiare gli appassionati di fai da te a lavorare con il legno, ha proposto di acquistare e utilizzare il cosiddetto. la pialla, cioè speciale, molto pesante e grande, e allo stesso tempo un costoso banco da lavoro dotato di un enorme, morse di legno. Dato il fatto, che una pialla del genere difficilmente potrebbe essere collocata al centro della stanza più grande, si consiglia di acquistare e utilizzare un cosiddetto molto conveniente e poco costoso. tavole di carpenteria.

    È una trave di legno (quercia), spessore ca. 60 mm e una lunghezza di ca. 1 metri, fissato a un normale tavolo da cucina con due morsetti in acciaio (2). Un morsetto metallico è fissato alla superficie laterale della scheda con viti lunghe (3) capace di essere afferrato (ovviamente, tramite le rondelle) del pezzo "di spigolo". Ci sono fori rettangolari sulla superficie della tavola (4) consentendo l'incorporamento del cosiddetto. imaki (5), cioè, perni di legno o metallo così formati, in modo da poter appoggiare, ad esempio, una tavola piallata contro il loro ispessimento, una mascella mobile attaccata sull'altro lato (6) fatto scorrere nel foro oblungo per mezzo di una manopola (7), dotato di debiti, barra filettata. Inserendo il palo nell'apposito foro e ruotando la manopola (7) puoi sulla superficie del tabellone (1) afferrare saldamente il legno da lavorare o incollare.

    La luce diurna è più adatta per illuminare il posto di lavoro, cadere dalla finestra sul banco da lavoro. purtroppo, non può essere sempre posizionato vicino alla finestra, inoltre, lavori in diversi momenti della giornata e con condizioni meteorologiche diverse. Pertanto, è necessario ottenere una lampada elettrica appesa sopra il tavolo in questo modo, di – non condividere i tuoi occhi – adeguatamente illuminato il posto di lavoro. Si consiglia inoltre di installare una seconda lampada sopra il tavolo, preferibilmente su un braccio che permette di cambiare la direzione dell'illuminazione. La lampada deve essere dotata di una lampadina con alimentazione non necessaria durante il funzionamento, in particolare la realizzazione e l'assemblaggio di miniature, meccanismi precisi.

    Deve essere presente una presa di corrente vicino al banco da lavoro che consenta di lavorare con un saldatore elettrico, controllo dei dispositivi, ecc.. È preferibile installare tre prese di rete separate e collegate in parallelo sulla scheda laterale sul lato destro del tavolo, il cosidetto. montato su superficie. Una delle prese dovrebbe essere dotata di un pin di messa a terra. Tutte e tre le prese possono essere alimentate da un unico cavo a 3 calibri×1,5 mm2, i due conduttori di cui guideranno la corrente elettrica, il terzo sarà il conduttore di terra.

    notare che, Scollegare sempre la spina con il cavo di alimentazione per l'installazione del banco da lavoro dopo aver terminato il lavoro.


    Aggiungi un commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. Pola, quale completamento è richiesto, sono contrassegnati dal simbolo *