Parti

Ultimi inserimenti

Ultimi commenti

    giugno 2021
    P W S C P S N
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

    Incollaggio e formatura di faccette – pannelli impiallacciati

    Incollaggio e formatura di faccette – pannelli impiallacciati

    Per incollaggio e formazione dell'impiallacciatura si intende il processo di accorciamento, restringendo e collegando i lobi per ottenere il cosiddetto. forme, cioè. foglio di impiallacciatura di dimensioni specifiche per l'incollaggio diretto al pannello. L'impiallacciatura si forma con un enorme spreco della sua superficie, raggiungendo più di una volta 50%. La superficie del rivestimento nel fascio deve quindi essere grande il doppio delle dimensioni del muro rivestito. La lunghezza e la larghezza del tappetino dovrebbero essere di ca. 3 cm maggiore delle dimensioni dell'elemento incollato.

    Disegno. Pannelli a parete realizzati con elementi in legno impiallacciato: un) per tutta l'altezza della stanza, b) diviso a metà, c) diviso all'altezza del telaio della porta; s - larghezza dell'elemento

    Qui scegliamo la formatura simmetrica dei pannelli di impiallacciatura, dove la moquette dominerà la stanza. Gli elementi di rivestimento saranno quindi molto lunghi, dal soffitto al pavimento (Lince. un), essere dimezzato (Lince. b) o diviso all'altezza della porta, cioè. di 200 cm (Lince. c). Il più etico di questi metodi è quindi, quando il tappeto copre l'intera altezza del muro. L'acquisizione di un rivestimento così lungo (più di 250 cm) è molto difficile, quindi, non c'è nient'altro da fare se non dividere la superficie in parti.

    Il numero di pannelli di impiallacciatura in un fascio dipende dal numero di elementi di rivestimento. Per esempio. sulla parete secondo il disegno c è necessario 16 lobi in un fascio, a parete secondo la fig. b - 32 lobi in un fascio. Un numero simile, 32 lembi, necessaria per una parete secondo la fig. c.

    Quando si incollano i pannelli secondo la Fig. bec devono essere simmetrici rispetto agli assi verticale e orizzontale. Dai primi quattro pannelli, otteniamo un set di due forme per l'elemento inferiore e superiore, che saranno uno sopra l'altro (disegno).

    Disegno. Posizionamento e rotazione di forme di impiallacciatura durante la creazione di motivi simmetrici: un) posizione originale del tappetino nel fascio, b) forma ruotata attorno al proprio asse longitudinale, c) forma ruotata attorno al suo asse più corto, d) forma ruotata attorno a entrambi gli assi; s - larghezza dell'elemento.

    Dopo averli selezionati, dobbiamo contrassegnarli, in modo che non avvenga alcuna conversione. Dai prossimi quattro pannelli, compileremo i prossimi due moduli, ecc..

    Incollaggio di fogli interi, senza formarli in un disegno simmetrico è più facile, ma non dà un tale risultato finale. Il disegno si ripete in un'immagine speculare, ma solo in larghezza (disegno).

    Disegno. Posizione e rotazione delle forme di impiallacciatura incollate agli elementi con le dimensioni della forma (la simmetria si forma dopo aver montato gli elementi sul muro): un) posizionare il tappetino nel fascio, b) forma ruotata attorno al proprio asse longitudinale, c) forma ruotata attorno al suo asse più corto, d) forma ruotata attorno a entrambi gli assi; s - larghezza dell'elemento.

    I lati dei lobi, da incollare sono allineati sulla molatrice. Ripetendo ripetutamente i movimenti del coltello diretti verso di te, con una leggera pressione, puoi tagliare scarti di pochi millimetri. In modo che il lato sia uniforme, anche la recinzione deve essere uguale. Di regola, tagliamo solo due lembi, che saranno legati insieme. Viene utilizzata anche una molatrice per accorciare i pannelli. Durante l'accorciamento, il bordo dell'impiallacciatura potrebbe staccarsi. Pertanto, la lunghezza del lembo deve essere prima accorciata, e solo allora la sua larghezza. In questo modo, la sezione staccata verrà tagliata nel taglio longitudinale.

    Le dimensioni del modulo devono essere maggiori dell'elemento impiallacciato, di solito 2-3 cm di larghezza e altrettanto di lunghezza. Il pannello impiallacciato dovrebbe anche essere 1,0-1,5 cm più grande dell'elemento finito. In questo modo, la forma dell'impiallacciatura sporge oltre il pannello di 0,5-1,0 cm. Questo è molto importante, poiché tale riserva impedisce alle lastre di attaccarsi nella pressa e di possibile reciproco scorrimento delle lastre contro il rivestimento.

    Incollaggio due, le alette correttamente ruotate vengono realizzate con l'ausilio di nastro adesivo di carta. Le estremità principali delle stuoie spesso si rompono, quindi è bene attaccarvi anche del nastro adesivo. Quando si incollano due pannelli, devono aderire bene l'uno all'altro. Lo spazio lasciato tra i pannelli è visibile dopo l'incollaggio, soprattutto dopo la verniciatura. Qui è dove la vernice penetrerà, che collasserà durante l'asciugatura. Se, nonostante l'attento incollaggio delle forme, c'è una lacuna, dopo aver impiallacciato e rimosso il nastro di carta, riempirlo con uno stucco per legno con la tonalità di impiallacciatura appropriata.

    L'incollaggio delle forme al lato interno del rivestimento non richiede tale diligenza. Gli slot e la selezione del disegno non giocano un ruolo importante qui.


    Aggiungi un commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. Pola, quale completamento è richiesto, sono contrassegnati dal simbolo *